Corriere Espresso – Spedizioni in Contrassegno

Secondo le condizioni Generali per i servizio di trasporto Merci a collettame:
Il mandato di contrassegno deve essere conferito dal mittente con apposita lettera di incarico, confermante l’importo da esigere quale “Contrassegno”, ai sensi dell’art. 5, sub “e”; in tale lettera redatta in duplice originale su carta intestata del mittente e debitamente sottoscritta, dovrà essere specificato dal mittente stesso:
a) il numero dei colli;
b) il peso lordo;
c) il valore del contrassegno espresso in cifre e in lettere;
d) modalità di incasso:
assegno circolare intestato al corriere
contanti
assegno di c/c intestato al mittente;
e) il nome e l’indirizzo del destinatario.
La Direzione della Filiale del Corriere renderà al mittente uno dei due originali controfirmati per accettazione dell’incarico, così come previsto dall’art. 4 secondo comma delle presenti Condizioni Generali.
L’inosservanza da parte del mittente di quanto richiesto al 1° comma del presente articolo comporterà l’esonero del vettore dalle responsabilità relative al mandato di incasso. Per i contrassegni di valore superiore al € 1.032,92 lo svincolo deve avvenire presso la Filiale del Corriere previ accordi telefonici con il destinatario.
Il Corriere non assume comunque responsabilità alcuna per eventuali irregolarità, falsificazione e/o scopertura degli assegni circolari e/o di c/c accettati dal Corriere per ordine del mittente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.