Alberti & Santi : nuova area logistica

Alberti & Santi : nuova area logistica

Nonostante la crisi economica mondiale che ha segnato fortemente l’intero contesto macroeconomico ed il mercato del lavoro per diversi anni, la storica ditta di autotrasporti Alberti & Santi ha vissuto nell’ultimo quinquennio una crescita costante a doppie cifre: nel 2016 ha raddoppiato il fatturato rispetto al 2011 superando 30milioni di euro e ha continuato ad investire nella costruzione di una nuova area logistica.

 Si tratta di un lotto di proprietà di circa 45’000 mq dove sorgerà il polo logistico dell’azienda, costituito da più fabbricati: magazzino con aree coperte di carico e scarico, palazzina uffici, officina per la riparazione degli automezzi, servizi di ristoro per gli autisti oltre alle aree esterne per lo stoccaggio. Ubicata a Cortemaggiore (Piacenza) nella zona industriale Careco in via Salvo d’Acquisto 8, la nuova area logistica è stata inaugurata nella serata di sabato 24 settembre, alla presenza dei dipendenti, dei clienti e dei fornitori.

«La decisione di Alberti & Santi è stata coraggiosa – spiega l’Amministratore Delegato Stefano Alberti – , ma si è inserita all’interno di un piano aziendale che ha voluto intraprendere un’oculata strategia di investimento che non solo le ha consentito di resistere alla crisi, ma anzi è stata trampolino per la costante crescita che caratterizza la nostra azienda da diversi anni».

Per Alberti la costruzione di questa nuova sede non si configura dunque come un punto di arrivo, una conquista. «Essa è un nuovo punto di partenza per proseguire il percorso che Alberti & Santi ha intrapreso, e che ha portato la nostra azienda a configurarsi come una realtà di spedizionieri con un profilo fortemente internazionale e caratterizzata da una grande attenzione alla responsabilità sociale».Alberti & Santi : nuova area logistica

Il magazzino di circa 10’000 mq sarà destinato allo stoccaggio dei materiali, mentre la palazzina uffici di circa 1’000 mq sarà distribuita su tre livelli. Il complesso è  dotato di impianti tecnologici moderni per garantire la sostenibilità energetica, grazie all’impiego delle fonti di energia rinnovabile come i pannelli fotovoltaici.

«Abbiamo scelto Cortemaggiore – spiega sempre Alberti – come luogo in cui localizzare la nostra Azienda per la vicinanza con il casello autostradale di Fiorenzuola. Questa scelta permetterà di offrire nuove opportunità di lavoro e consentirà al personale già esistente di spostarsi di non molto rispetto a Fiorenzuola». La nuova area logistica diventerà l’unica sede italiana punto di riferimento anche per i distaccamenti esteri che si trovano in Inghilterra, Romania, Ungheria e Turchia.

In una prospettiva futura, l’obiettivo principale dell’azienda è quello di affermare il proprio ruolo di spedizioniere internazionale. Il compito di uno spedizioniere internazionale e quello di svolgere un servizio di connessione fisica e informativa su scala internazionale tra un compratore ed un venditore, utilizzando qualsiasi modalità di trasporto e per qualsivoglia tipologia di beni. L’attività svolta dallo spedizioniere consiste nel coordinamento e nella sincronizzazione dell’intera catena logistica end-to-end, prendendosi a carico la spedizione dall’origine ed occupandosi dell’esecuzione di tutti i servizi accessori, degli aspetti operativi, documentali, procedurali e gestionali.

via: www.ilpiacenza.it 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.