Il futuro delle consegne a domicilio: Amazon Key

Il futuro delle consegne a domicilio: Amazon Key

Amazon ha presentato, in via sperimentale e per il mercato americano,  la Amazon Key e il servizio in home delivery. E’ una serratura intelligente, collegata ad internet che permette l’apertura della porta  tramite APP. Il servizio oltre ad aprire la porta al fattorino, integra una telecamera di sorveglianza che ne aumenta la sicurezza.

Consegne Amazon Key

Amazon spiega il funzionamento del servizio, per ora riservato ad alcuni clienti Prime in 37 città degli States, in un video. E’ possibile poter far aprire la porta da remoto alle persone autorizzate, anche in finestre di tempo, oppure quando il fattorino Amazon è davanti alla porta con il pacco. La telecamera registra il video dell’apertura della porta e può’ essere vista dallo smartphone sia in tempo reale sia successivamente.

Sicurezza o perdita totale di privacy?

Le serrature intelligenti sono già presenti sul mercato, sono utilizzate da alcuni host Airbnb per poter garantire l’ingresso e l’uscita degli ospiti, senza che ci sia necessariamente il proprietario di casa. Ma, l’azienda che produce una delle serrature AirBnb-compatibili, ha avvisato lo scorso agosto con una mail che alcuni dispositivi erano da sostituire, a causa di un aggiornamento software che, sostanzialmente, ha rotto la serratura. I possessori di  500 serrature, sono stati costretti a tornare temporaneamente alle chiavi tradizionali, in attesa che arrivassero i pezzi sostitutivi. In un’altra occasione, dopo aver lasciato una recensione particolarmente negativa sul funzionamento di un meccanismo di apertura automatica dei garage prodotta da una startup statunitense, il cliente si è visto disattivare l’apparecchio da remoto, per ripicca. Oltretutto Amazon già conosce i nostri gusti per gli acquisti da ora potrà conoscere “chi frequenta” la nostra casa e con che frequenza e quanto tempo passiamo in casa.

Amazon minaccia o opportunità?

E se Amazon decidesse che l’App sia utilizzabile, oltre che dal proprietario solo dai propri fattorini? E nessun’altro corriere?

Che Amazon stia progettando di entrare nel settore del trasporto merci e delle consegne a privati se ne parla da parecchio. Le  quantità di merce movimeIl futuro delle consegne a domicilio: Amazon Keyntata lo giustificano, la tecnologia è di suo dominio e,  l’eventuale mossa del colosso è strategicamente corretta. D’altronde la multinazionale di Besoz non è nuova all’espansione verticale. Una volta acquisito il know-how e gestito l’investimento, la strategia di Amazon è quella di offrire a terzi i propri servizi.

Ci troveremo di fronte ad un corriere chiamato “Amazon Delivery”? E in questo caso, come è già successo,  l’ingresso  del trasporto merci per conto terzi sarà destabilizzante per un settore che stenta nell’innovazione, che fonda la concorrenza sul prezzo e che offre ai destinatari (che sono i veri clienti di qualsiasi mittente) servizi scadenti e frettolosi. Se questo scenario si realizzasse potrebbe far cadere qualche colosso, ma potrebbe anche far svegliare un settore che oggi non soddisfa appieno le necessità dei destinatari 2.0 .

Ispirato da  Amazon Key

 

Commenti