Costi trasporto : costi minimi bocciati da UE

 Costi trasporto : costi minimi bocciati da UE

04.09.2014

La Corte di Giustizia Europea interpellata a riguardo del calcolo dei coefficienti per il calcolo dei costi minimi dell’autotrasporto Costi trasporto(DL 112/2008) si pronuncia in maniera non positiva.

Sia chiaro, la Corte non condanna la possibilità che lo stato possa “degorare” le regole di pura concorrenza in nome della piu’ importante “sicurezza stradale”, ma critica l’organo delegato alla modalità del calcolo dei coefficienti che determinano i costi minimi (Osservatorio sull’autotrasporto) e non vede una correlazione diretta tra la fissazione di costi minimi con la relativa maggior sicurezza.

In pratica la Corte ritiene che l’Osservatorio sull’autotrasporto sia espressione quasi-esclusiva della categoria degli autotrasportatori e non un organo “superpartes”, in grado di bilanciare in sede di fissazione dei costi minimi eventuali disparità.

Di fatto la Corte di giustizia non ha risolto la questione costi minimi,  infatti si è pronunciata su una questione superata in quanto ad oggi il calcolo dei costi minimi è competenza del Ministero dei trasporti, quindi essendo organo pubblico supera la questione “super-partes” . Resta il nodo della correlazione tra costi e sicurezza…

Ci saranno sicuramente ancora sviluppi.

 

Di seguito la sentenza completa: http://curia.europa.eu/

0 pensieri su “Costi trasporto : costi minimi bocciati da UE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.