legge di stabilita’ 2015 : costi minimi eliminati

legge di stabilita’ 2015 :  costi minimi eliminati

Legge di stabilità 2015 è stata approvata e contiene un unico articolo composto da 735 commi, alcuni di questi interessano anche il mondo dell’autotrasporto: una delle novità piu’ importanti è l’abrogazione dell’applicazione dei costi minimi di trasporto. Infatti il prezzo delle tratte tramite autotrasporto verrà lasciato all’autonomia negoziale delle parti.  Questo provvedimento si raccorda con l’opinione europea, infatti solo tre mesi fa la Corte Europea di Giustizia aveva bocciato le modalità di calcolo di questi costi. legge di stabilita' 2015 costi minimi eliminati

Fin dagli anni ’70  i vari governi avevano introdotto, fin dalle cd. tariffe a Forcella (l. 298/74),  dei coeficienti di calcolo per garantire che la categoria degli autotrasportatori fosse tutelata, in qualità di parte debole, nella trattativa contrattuale, dal 1 gennaio 2015 le trattative commerciali per quanto riguarda l’autotrasporto saranno lasciate al mercato.

Il settore viene interessato anche da altri provvedimenti:

– Risorse economiche per interventi strutturali;

– Ridefinizione di Vettore, Committente e Subvettore;

Nuova disciplina nella Subvezione;

Abrogazione della scheda di trasporto

–  Pubblicazione dei costi di riferimento da parte del Ministero dei Trasporti;

– Modifiche alla dimostrazione della capacità finanziaria per accesso al mercato;

-Mantenimento della percentuale dei  rimborsi delle accise sul gasolio.

 

 

 

 

0 pensieri su “legge di stabilita’ 2015 : costi minimi eliminati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.